ALLIEVO ALLA SCUOLA DI ASTROLOGIA ATTIVA E RICERCATORE ASTROLOGICO. IDEATORE DELL'ASTROLOGIA SISTEMICA

lunedì 23 gennaio 2017

Da dove nascono i nomi dei segni zodiacali?


Anticamente la vita sociale era scandita dal ritmo delle stagioni e da certi fenomeni astronomici. Probabilmente persino le feste e le abitudini che si svolgevano durante un certo periodo dell'anno dovevano servire come riferimento per contrassegnare certe costellazioni con un nome specifico. Per esempio, quando comincia a fare caldo, (generalmente in primavera), ancora oggi si procede con la tosatura delle pecore. Quindi è assai probabile che il sorgere o il tramontare di certe costellazioni in un preciso momento dell'anno serviva come riferimento per cominciare a compiere determinate azioni come appunto la tosatura delle pecore. Perciò, probabilmente, gli antichi babilonesi chiamarono quelle stelle con l'appellativo di "Ariete" proprio per ricordarsi che al loro comparire o scomparire in un dato momento dell'anno, si doveva procedere con la pratica della tosatura. Si tratta di supposizioni ovviamente, ma è un principio di indagine. Su questo argomento scriverò molto nel mio prossimo libro dedicato all'archeo-astrologia. Naturalmente, se qualcuno potesse confermare la mia tesi gliene sarai grato.

Sia chiaro che, e lo ribadisco ancora, che i segni zodiacali hanno assunto lo stesso nome delle costellazioni zodiacali ma sono due cose completamente diverse: l'astrologia, sin dal 200 a.C. prende in esame lo zodiaco tropico e non le costellazioni. Da ciò si desume che non fu dato a quella costellazione l'appellativo di "Ariete" perché nascevano soggetti con un carattere equiparabile a quello di un montone; ma questa fu un'associazione che fu effettuata probabilmente dopo il periodo ellenistico: giacché non si vollero abbandonare i nomi delle costellazioni zodiacali, gli antichi usarono gli stessi animali per creare parallelismi con il carattere di chi nasceva in un momento  preciso dell'anno. Perciò possiamo ipotizzare che dapprima i nomi vennero assegnati alle costellazioni zodiacali solo a scopo calendariale (per datare i periodi dell'anno in cui si dovevano svolgere precise operazioni e funzioni sociali). Successivamente gli stessi nomi furono impiegati anche per i segni zodiacali e si cercarono dei parallelismi tra quegli animali e il carattere delle persone che nascevano in quel preciso momento dell'anno a partire dall'equinozio di primavera (punto di inizio dello zodiaco tropico). Così nacque il detto "Forte come un Leone", "Velenoso come uno Scorpione", Testardo come un Toro, "impavido come un Ariete etc. etc.  

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ciao Caro
Buon anno! Scusami se ti disturbo.. purtroppo il 2016 inizio 2017 è stato terribile su ogni lato, amicizie lavoro (che mi ritrovo senza un altra volta).. fino ad arrivare ad attacchi di panico e infelicità. vorrei tanto uscirne. sto pensando ad un ennesimo spostamento.. per quanto riguarda l'amore sono anni ma anni che niente non conosco neppure nessuno. 
Mi dispiace non poterti dare almeno un contributo che farò se le cose si sistemano.
sai su internet tipo astrologia in linea mi da per il 2017 urano in opposizione a tutto. ma sull'amore ho poco da spazzare  nulla, sul lavoro nemmeno, la salute è così così.. tu cosa ne pensi? la mia vita andrà avanti così?
milano 
grazie mille se mi vorrai rispondere sei sempre molto gentile con me.

Delle opposizioni di Urano a tutto il resto del cielo non ci importa un granché perché anche aspetti dissonanti possono portare qualcosa di positivo e viceversa, aspetti armonici possono essere disastrosi. Basta controllare due o tre date importanti della propria vita per rendersi conto di questa realtà che solo i ciechi non sanno osservare, forse. Se il trigono di Urano a Venere radix mi portò la chiusura di una relazione, a te, l'opposizione potrebbe invece portare qualcosa di interessante. Altrimenti cosa potrebbe significare dato che non c'è nulla di concreto? Evidentemente porta qualcosa di nuovo, ma che avrà il sapore della deflagrazione, magari a seguito di una brutta situazione. Per esempio mi viene in mente il caso di un ragazzo che se non avesse avuto un brutto incidente non sarebbe tornato in Italia e non avrebbe conosciuto la sua compagna. Tra l'altro, avere una quinta Casa super affollata indica proprio una vita sentimentale molto ricca. Non mi sorprenderei se nascesse un amore proprio in modo burrascoso e imprevisto, dato che nel TN abbiamo la congiunzione Marte-Mercurio-Urano-Venere-Sole in 5^. Qui abbiamo assoluto dinamismo, non stasi, e nemmeno il nulla. Marte-Plutone in 5^ Casa di rivoluzione e Nettuno in VII Casa di rivoluzione testimoniano lo scenario che ipotizzo: un amore che potrebbe nascere da una situazione burrascosa. In realtà, il transito di opposizione si realizzerà nel 2018 anche appoggiato da Nettuno sulla Luna in X. Perciò io credo che la situazione sentimentale migliore potrebbe concretizzarsi nel 2018. Questo anno in corso non mi sembra drammatico ma Urano in 8^ Casa di rivoluzione potrebbe far presagire angosce legate alla paura di morire. Nettuno è attualmente in trigono all'ascendente e perciò anche questo aspetto potrebbe portare timori e fobie. Infatti, come accennato prima, non possiamo leggere i transiti al positivo o al negativo a seconda dell'aspetto che creano. È anche vero che Nettuno è pure in quadratura a sé stesso e Saturno transita in 6^. Però, ripeto, la RS in corso non è terribile. Intanto aspettiamo il transito di Giove su tutti quei pianeti in 5^ e vediamo se crea l'effetto sorpresa di questo 2017. Se poi Giove in 5^ non porta nulla allora dovremmo aspettare il transito in VII e quindi verso la fine del 2018. 

domenica 22 gennaio 2017

Perché i segni zodiacali sono 12?


Abbiamo chiarito la questione della precessione degli equinozi e abbiamo visto che questo movimento non ha nulla a che fare con l'astrologia perché essa non si basa sulle costellazioni. Quindi si parla di segni zodiacali che, sebbene abbiamo lo stesso nome delle costellazioni dell'eclittica, sono due cose diverse. E abbiamo visto pure che questo fatto nasce ai tempi di Tolomeo e Ipparco di Nicea, e non è, perciò, una giustificazione degli astrologi moderni come stupidamente può affermare qualcuno a digiuno di conoscenze storiche. 

Ma perché i segni sono 12 e non 13 o 10? Tutto nasce dalla necessità di misurare e dividere il tempo in parti uguali per scandire le festività, i tempi per la vita sociale e quelli per la vita agricola. Gli antichi usavano diversi calendari tra cui quello soli-lunare. Da un solstizio d'estate all'altro misurarono un ciclo completo di 365 giorni che bisognava dividere in parti più o meno uguali. Perciò venne impiegata la Luna: quanti cicli lunari completi avvengono da un solstizio d'estate all'altro? Avvengono 12 lunazioni complete. Naturalmente ogni lunazione non comincia nel giorno preciso in cui comincia un dato segno zodiacale e nemmeno all'inizio di ogni mese civile. Per esempio, questo mese la fase di Luna nuova avverrà il 28 Gennaio, mentre il mese prossimo avverrà il 26. Questo perché ogni ciclo dura leggermente di meno di un mese. 

In sintesi, considerando che non esiste una regolarità, cioè partendo dall'assunto che ogni mese la fase di Luna nuova giunge in un giorno diverso, non è grazie ad essa che si procede per stabilire quando comincia un dato segno zodiacale. Perciò essa servì solo a dividere l'anno in 12 parti. Occorreva un punto di inizio e si scelse l'equinozio di primavera perché alle nostre latitudini incarnava un momento astronomico assai importante: era il segnale che la natura si stava risvegliando e ciò aveva una eco rilevante sotto il profilo religioso e quindi sociale. Tutti i riti e l'organizzazione delle festività avevano un nesso con i fenomeni naturali. L'antropologia insegna: la cultura e le società si formano anche in funzione del clima, dell'ambiente e di certi fenomeni astronomici.

Per esempio, la Pasqua cade sempre di domenica perché è il giorno legato al Sole, l'astro che per antonomasia è simbolo di vita e di rinascita (giacché tramonta e sorge ogni giorno). Siccome il periodo che venne scelto deriva da motivazioni astronomiche-astrologiche si comprende perché questa festività giunge sempre subito dopo l'equinozio di primavera e precisamente quando si verifica la prima fase di la Luna Piena (simbolo di espansione e fertilità).  Inoltre all'equinozio di primavera si associa l'Ariete forse anche perché nello stesso periodo si cucina l'agnello (che è una tradizione millenaria). O forse, si cucina l'agnello proprio perché cade nel periodo attributo al segno dell'Ariete. Inoltre, come non prendere in considerazione il parallelismo tra i 12 segni, i 12 mesi, le 12 lunazioni e i 12 apostoli? Perciò la fede stessa trae molto dai fenomeni della natura che, anticamente, erano visti come l'espressione della potenza degli Dei. 

È chiaro che in realtà non importa che l'Ariete cominci quando la natura si risveglia; anche perché ciò accade solo alle nostre latitudini e non a quelle sud e nemmeno all'equatore. All'Ariete furono associate caratteristiche simili alla stagione primaverile e questo ha indotto molti astrologi all'equivoco che ogni segno incarni le caratteristiche della stagione in cui ha origine: per esempio i Leoni sono calorosi come il mese di Agosto e i Capricorno gelidi come Gennaio. Ma si tratta, in realtà di associazioni che lasciano il tempo che trovano sebbene sembra che ci siano realmente: per esempio l'esuberanza tipica del Sagittario non ha nulla a che fare con la fine dell'autunno, e la timidezza del Cancro non ha nulla a che fare con il caldo di luglio. Tuttavia, con la fantasia è possibile ricostruire delle associazioni che giustifichino la tesi delle corrispondenze stagionali, anche molto forzatamente. Ma questo è un altro argomento...

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ciao trovo i tuoi video molto interessanti, sto cercando di studiare il mio tema natale da un po di tempo(mesi) e più cerco di capire più diventa confuso, quindi mi farebbe bene cosiderare voci altrui (non è facile trovarle in questo campo), mi permetto di inviarti quest'email perchè sono davvero molto affascinato da questa materia e alla fine dei tuoi video ti sei messo a disposizione se qualcuno ha delle domande, be io ce l'ho. potresti interpretare il mio tema natale? sono interessato soprattutto alla vocazione, ai talenti quelli profondi dato che ho finito da poco l'università e sono un po confuso su cosa fare.
Sono Mattia nato il (...). Un saluto grazie in ogni caso e buona fortuna.

In questo ambito è facile trovare ciarlatani infatti. Per ogni 100 che si spacciano per astrologo, solo uno forse lo è per davvero. Quindi è chiaro che sia veramente difficile trovare chi ha una reale competenza. Se poi lo si cerca sui vari gruppi di Facebook allora ci si perde in un minestrone di caproni che parlano quasi sempre di oroscopi e di altre porcherie. E siccome la gente che fa parte di quei gruppi fa veramente schifo dal punto di vista umano e dal punto di vista tecnico, si corre persino il rischio che chi è veramente competente sia considerato da loro come l'ultima ruota del carro. Perciò la metto in guardia: l'unico vero modo per imparare l'astrologia è quella di seguire un maestro e non fare tutto da soli cercando su Facebook o sul web. Ovviamente ciò non significa farsi indottrinare e manipolare da chi ha un certo orientamento: significa avere più occasioni di capire le cose per poi farsi meglio una propria idea. E mi raccomando, mai cercare il confronto su Facebook perché un confronto pacifico non è possibile. Dopo vent'anni di tentativi questo l'ho appreso a caro prezzo. 

Se lei può faccia tanto, tantissimo sport perché potrebbe ottenere tantissimi risultati impressionanti. Lavorare nel campo dell'archeologia potrebbe essere un'altra ipotesi: uno stellium in 8^ Casa, Marte dominante, l'ascendente Toro mi parlano di attività fisica e non certo di pigrizia; e tra l'altro di una vita all'aria aperta, dove sia necessario fare sopralluoghi. L'intelligenza, credo, sia ottima perché Mercurio in Capricorno è abbracciato da Urano e da Nettuno. La congiunzione potrebbe portare quel tantino di predisposizione all'arte e con l'ascendente Toro e Venere in X ci potrebbe stare. Ma non credo che questa combinazione potrà mai essere produttiva. La carriera nel campo della filosofia, in campo diplomatico e dell'insegnamento, delle lingue  sono valide alternative. Le possibilità sono molte. 
Se Marte fosse anche un po' in 12^ (visto che è congiunto all'ascendente), allora in accoppiata alla 9^ Casa e alla 8^ potrebbe portare l'interesse verso qualche forza militare segreta o verso la carriera penalista.

venerdì 20 gennaio 2017

Il CICAP è sleale?


Perché si comportano in modo SLEALE? 
Avevo chiesto di trattare una rubrica dove venivano certificate le previsioni astrologiche azzeccate e in queste avrebbero dovuto collocare anche la mia perché avevo previsto il periodo esatto in cui Renzi si sarebbe dimesso (clicca qui). Perché non mi hanno ascoltato? Forse perché a loro non interessa fare veramente informazione, ma intendono solo spalare fango sull'astrologia? Non serve certo essere degli astrologi per capire che i membri del CICAP, con Polidoro al comando, avrebbero nuovamente scritto la solita porcheria sulle previsioni fallite di maghi e astrologi e veggenti (clicca qui) che loro mettono tutti sullo stesso piano. Ma solo loro. Io vorrei chiedere a Polidoro se questa si chiama onestà morale e intellettuale. Già avevo spiegato in passato che i parametri da loro utilizzati per valutare le previsioni erano totalmente errati; e parlo da uomo di scienza. Però, oltre a ciò si  aggiunge slealtà: chi fosse veramente interessato a studiare il fenomeno dovrebbe essere onesto e imparziale, dovrebbe cercare elementi a favore della propria tesi, ma pure quelli contro. Dov'è la serietà? Forse sono troppo ottimista e benpensante se mi aspettavo che finalmente avrebbero messo la testa a posto. D'altronde, è difficile, per noi del Sagittario, mettere da parte la fiducia nel prossimo ma lo stesso è per il nostro proverbiale moralismo. Lo ripeto ancora una volta: il CICAP è autoreferenziale, sbaglia clamorosamente (per esempio circa la questione della precessione che con l'astrologia non c'entra nulla: clicca qui), non si corregge e soprattutto non ha rispetto alcuno per chi come me fa le cose con serietà. Inoltre è sleale perché non pubblica le previsioni di chi come me fa centro. Com'è? Quando si tratta di dire che gli astrologi falliscono raccolgono papiri lunghissimi, e quando invece devono parlarne bene non scrivono nulla? E che razza di metodo scientifico è? Ma che razza di onestà è? Ma per piacere! Ma quella è un'associazione per fare ricerca o per spalare fango? Sì, si tratta dell'ennesima associazione acchiappalike per ragazzotti arroganti e maleducati che ci trattano come fessacchiotti e ignoranti. Io sono prima di tutto un essere umano, poi sono un professionista e pretendo rispetto. Tra l'altro ancora non hanno imparato come si legge una previsione astrologica (clicca qui). È giusto e onorevole sbugiardare i ciarlatani: io sono il primo che lotta contro un sistema fatto di imbonitori e di venditori di fumo. Secondo voi sono contento del fatto che c'è qualcuno che si spaccia per collega? Non sono affatto contento, soprattutto di questi finti astrologi che hanno reso l'astrologia una barzelletta (e mi riferisco alla maggioranza degli utenti dei vari gruppi Facebook); ma non manco di lodare chi fa astrologia con rigore e serietà. E perciò sarebbe giusto che pure quelli del CICAP fossero altrettanto onesti raccogliendo materiale in modo imparziale. Lo avevo scritto l'anno scorso, l'altro anno ancora e lo riscrivo ancora: non impareranno mai... Qui non si tratta di scienza, ma di essere UOMINI.
In questo trafiletto estratto da qui, non si parla della mia previsione. Come mai non ne parlano? Quando parlai del Papa e per loro non ci presi mi citarono eccome! E ora nemmeno un cenno? Sono convinto che loro abbiano letto senz'altro la mia previsione. Non mi fido di queste persone, non mi fido del CICAP. Per me erano sleali e lo rimarranno per sempre. Ma tanto si sa che ora verrà qualcuno, qui sul mio blog, per difendere l'indifendibile, per offendermi, come al solito: i membri del CICAP o i suoi simpatizzanti sono solo capaci di questo. Il fine del CICAP è nobile; ma i mezzi e i modi tramite cui perseguono questo fine lascia molto a desiderare: sarebbe come chi vuole produrre energia pulita e a basso costo con le centrali nucleari. E le scorie radioattive dove le mettiamo? Sottoterra? E con i soldi pubblici? Ma non dovevamo risparmiare?

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Buongiorno....
È possibile chiedere quando sarà il prossimo periodo favorevole per un nuovo incontro amoroso per favore ? È tanto che sono tanto sola.... vorrei un NUOVO INCONTRO.... 
Sono nata il (...) grazie... di tutto cuore.... 
gennaio porterà novità???? Grazie.... 

Come ho scritto più volte, l'anno astrologico non comincia a gennaio. Quella è una porcheria, una fesseria inventata per i media! L'anno comincia nel giorno del proprio compleanno; quindi, per ognuno comincia in un giorno diverso. La sciocchezza del primo di gennaio serve solo per vendere riviste. Punto. È solo una trovata pubblicitaria per fare soldi. Ma forse lei sicuramente già lo saprà. Sono quelli del CICAP che parlano di ciò che non conoscono e non sanno nulla di nulla. Altrimenti come farebbero ad esser così popolari? Al giorno d'oggi, per essere qualcuno bisogna essere sleali, bisogna dire parolacce, bisogna offendere, bisogna essere estremisti, bisogna atteggiarsi a super-uomini, bisogna essere banali (ma credendo di fare la differenza), bisogna fare demagogia, etc. etc. 

Non le posso garantire che lei avrà un nuovo amore o ritornerà qualcuno dal passato: solo un veggente potrebbe saperlo. Ovviamente con ciò non dico che credo ai veggenti, anche perché non credo a un destino ineluttabile. Possiamo stabilire solo se aumentano le occasioni per vivere l'amore. Ci eravamo sentiti a metà novembre; ma non ricordo quale fosse il motivo della consulenza. Non ricordo nemmeno se le avevo già dato spiegazioni circa quanto ho appena scritto. Per quanto attiene le altre due email che mi ha inviato nei giorni scorsi, risponderò prossimamente. Per il momento soffermiamoci solo su questa richiesta, anche perché come al solito il mio tempo scarseggia. 

Nella scorsa analisi le avevo parlato di Luna, Venere e Saturno in 5^ e del transito di Giove. Le dissi che qualcosa si sarebbe mosso con transito di Giove in VII Casa ma che non assicuravo un amore duraturo a causa di Saturno. Semmai immaginavo qualche delusione di troppo. Difatti Giove è già nella sua VII Casa; ma occorre vedere un po' le RL, ossia i mesi più interessanti per vivere questioni affettive.  Proprio da oggi abbiamo la nuova RL con Sole-Plutone in 5^ e Venere-Marte in VII. Secondo me questo oggi appena cominciato, è un mese astrologico idoneo. Però da metà marzo cominciano i primi guai in amore. Mi tenga aggiornato.