DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

venerdì 22 settembre 2017

Si può prevedere la morte?


SI PUO' PREVEDERE LA MORTE?

Oggi una utente mi ha chiesto: "Ciao. Come va? scusa se ti disturbo, domanda a bruciapelo...è possibile stabilire la morte di una persona sapendo i dati di nascita? Grazie. Scusa il disturbo".
Ecco la mia risposta: penso sia teoricamente possibile, ma avendo a disposizione numerosi elementi come per esempio anche i dati di nascita dei propri cari. In questo modo ho previsto la morte dei miei nonni: integrando transiti e rivoluzioni solari dei componenti della famiglia. 

Tempo fa chiesi a una mia consultante di contattare un astrologo classico molto quotato, un giovane ragazzo che tra le altre cose vantava di avere un sistema antico che permettesse di datare la morte dalla semplice analisi del tema di nascita. Io non potevo farlo non avendo un account facebook e perciò chiesi questo favore. Ma per testare quelle affermazioni usai un espediente:

diedi la data di nascita di una persona cara ancora in vita chiedendo a quanti anni fosse morta. Se il sistema avesse funzionato allora l'astrologo avrebbe risposto che la donna non è ancora deceduta. Invece a suo dire era morta quasi dieci anni fa. Allora chiesi alla mia consultante la cortesia di fornire a quell'astrologo ancora un altro dato di nascita. Questa volta si trattava del tema di mio padre che non c'è più. Stando a quella tecnica di analisi mio padre dovrebbe ancora morire. Quindi quella tecnica non funziona. Se mi si chiede se è possibile stabilire la morte di una persona con la tecnica dell'astrologia classica, direi di no visti i risultati ottenuti.

Perciò rispondendo alla domanda dell'inizio, e cioè se fosse possibile risalire alla data della morte analizzando il solo TN, io direi di no. Ora bisognerebbe interrogarsi: come mai questo sistema che non funziona continua ad affascinare e a fruttare fior di like? Da psicologo sarebbe molto interessante comprenderlo...

Naturalmente questo non significa che mi schiero a favore o contro certe astrologie. No. Io prendo di ogni astrologia ciò che funziona e getto via ciò che non funziona. Se quella tecnica funzionasse l'avrei già inglobata al mio sistema e a quest'ora mi vanterei di saper fare una cosa di questo tipo. Umilmente cerco ancora...

Quel che so, è che quando una cosa ci piace molto, allora la vediamo funzionare. Quando non ci piace invece non vi troviamo alcun funzionamento. Per esempio, gli "integralisti" del pensiero karmico inteso come destino ineluttabile, non trovano utilità nelle rivoluzioni solari mirate, e quando ammettono il loro funzionamento allora non sarebbero eticamente utili perché in contraddizione con le loro credenze. Questo è un esempio pratico di come i propri gusti e le proprie credenze guidano le osservazioni e i giudizi. Se invece partiamo dal presupposto che in tutte le astrologie ci potrebbe essere qualcosa di utile ma potrebbe anche non esserci, allora possiamo avere un atteggiamento più critico e lucido nei confronti di quel che vogliamo verificare. 

Ma questo è valido per qualsiasi tipo di ricerca. Col telefonino della mia fidanzata vedevo sul web alcune discussioni sulle tematiche degli antichi astronauti. A quanto pare è "cool", è di tendenza sminuire gli studi accademici scientifici a favore degli autodidatta perché questi ultimi sarebbero liberi dalle imposizioni dei dogmi. Ma diciamolo chiaramente, questo è solo un espediente psicologico per dare conferma alle proprie credenze: in sintesi, per taluni, è inaccettabile credere alla scienza perché gli scienziati sono tutti omologati a voler conservare un dogma. 

Il che è vero, ma fino a un certo punto! Tutto dipende dall'apertura mentale del ricercatore: molti accademici darebbero tutto pur di scardinare una certezza e scorpire qualcosa di nuovo, per riscrivere la storia. Credo che questo sia il desiderio di ogni vero scienziato. Quantomeno questo è il mio desiderio, la mia aspirazione. L'autodidatta, per contro, non è detto che abbia acquisito gli strumenti teorici, tecnici, conoscitivi per fare ricerche di qualità. 

Quando ho cominciato a studiare psicologia non immaginavo nemmeno quali test e indagini e tecniche fossero necessari per sondare un certo territorio della conoscenza. Sicuramente peccherei di superbia se credessi di aver appreso tutto il necessario senza una formazione accademica. In genere, l'autodidatta sceglie una tematica e la approfondisce finché può; ma chi gli dice che quel che sta cercando sia sufficiente? Non so se senza una laurea avrei mai appreso cò che veramente occorre a uno psicologo per sapere abbastanza di psicologia. Credo proprio che mi sarei illuso di sapere...

Fare astrologia non è sufficiente. Punto. Non ci sono scuse. Bisogna studiare di tutto un po', e sapere un minimo di quel che occorre per fare le verifiche. Ma questo accade solo se il nostro interesse diventa la ricerca della verità e non la difesa della propria astrologia tout court. Ma questo sono soltanto io e questo è solo il mio parere. 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Un benvenuto a tutti i neo fidelizzati. Grazie di cuore.Prossimamente, solo per tutti quelli abbonati a questo blog ci sarà un importante regalo. 

Vorrei segnalare a tutti la mia intensa attività sulla mia pagina facebook. Lì potrete trovare ulteriori materiali video e interventi supplementari a quelli che trovate qui. Perciò la mia pagina, il blog e il mio canale youtube si completano a vicenda. Grazie per il vostro supporto che per me rappresenta il motore della mia attività mentale. Grazie di cuore veramente a tutti.

sabato 16 settembre 2017

Quando il papà e il fidanzato hanno lo stesso segno zodiacale.


Cari lettori, in questo periodo mi sto dedicando maggiormente alla realizzazione di video didattici da inserire su youtube ma sopratutto a video e piccoli commenti che la mia fidanzata pubblica sulla mia pagina Facebook. Come ben sapete non ho più un profilo Facebook ma ho soltanto la pagina che è quasi totalmente gestita dalla mia Francesca. In questo modo ho più tempo per studiare e per scrivere i miei nuovi libri. 

 Questo spazio è naturalmente ancora attivo, ma per le consulenze ho deciso di seguire una nuova formula che mi consente di risparmiare tempo. Perciò qui scriverò più di rado, per il momento, ma sempre solerte nel rispondere alle vostre domande. 

Oggi rispondo alla richiesta di una nuova utente.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Non c´é problema, come dicevo avevo postato la domanda sul forum per avere un parere sulla sinastria in generale (cioé se esiste davvero una compatibilitá con questa persona), non cercavo una consulenza vera e propria.

I dati miei sono: (...) lui (...)
ci siamo conosciuti a marzo e tra noi non c'é una relazione in corso, solo una frequentazione. C´é forte attrazione fisica ma qualche problema di comunicazione e lui non sembra cercare qualcosa di serio. Inoltre sono confusa e spaventata dalla sua somiglianza fisica, caratteriale e zodiacale con mio padre, che ha avuto un ruolo molto pesante nella mia vita. Questa é la sizuazione in sintesi.


Come ho detto per email e come è infatti segnato in alto a destra di questo blog, qui non effettuo consulenze di coppia sull'affinità e cose simili; ma posso vedere se questo anno astrologico che sta per cominciare può essere positivo per l'amore. Intanto va specificato che questo tema di nascita presenta delle importanti difficoltà per le questioni di coppia e penso che ne potrà passare di cotte e di crude... forse potrà già raccontarmi di episodi abbastanza burrascosi. 

In merito al fatto che lei abbia trovato un partner simile per segno o per carattere a suo padre, questa non è una novità ma non è nemmeno una regola fissa. Voglio dire che la donna sceglie spesso un partner che incarni le caratteristiche del padre o quelle esattamente opposte. In questo quadro astrologico abbiamo Venere e Plutone che sono congiunti in IV Casa, quella del padre e della famiglia in generale; e quindi sembra evidente uno spiccato interesse per questa figura genitoriale, vista in maniera possessiva o con un po' di tormento. Tra l'altro i due pianeti sono nel segno dello Scorpione e perciò si raddoppiano le possibilità di avere una specie di ossessione o di essere ossessionati da situazioni amorose che ripropongono il rapporto col padre. Ho però una buona notizia: se è vero che le questioni amorose sono compromesse, è anche vero che potrebbe vedere uno spiraglio di luce nella seconda parte della sua vita. 

Quando arriva questa seconda parte? Non saprei dirle con precisione; ma in genere corrisponde al momento in cui ci distacchiamo da certe abitudini del passato e diveniamo più indipendenti. 

 In questo anno astrologico che sta per concludersi tra pochi giorni, notiamo immediatamente l'ascendente di rivoluzione in 5^ e lo stellium in 8^ che ci parlano infatti di sesso e di un innamoramento. Ora, non so se per frequentazione intende dire che c'è stato qualcosa di più di un bacio; ma io penso che sia proprio così. (oppure c'è stato qualcosa del genere nei mesi passati?) Ora vediamo se il mese in cui è cominciata la frequentazione c'erano le "stelle giuste". E in effetti, secondo me le configurazioni buone per cominciare una bella storia c'erano tutte: Nettuno in trigono a Venere, Saturno in 5^ trigono al MC, Saturno semiquadrato Venere e Plutone. Tuttavia, se il rapporto dovesse decollare avremmo delle problematiche generate da Saturno in VII Casa di rivoluzione. Potrebbe infatti indicare una separazione nonostante lo stellium in 5^ oun periodo difficile per il partner. Sicuramente si tratterà di un anno molto dinamico sotto il profilo delle relazioni di coppia. Siccome gli stessi transiti sono ancora attivi tutt'ora e lo saranno fino a Marzo, io ipotizzo una separazione con questo partner e l'incontro con una persona dalle caratteristiche migliori e sicuramente più chiaro nei suoi intenti. Ovviamente è solo un'ipotesi. Quel che sappiamo è che l'anno che sta per cominciare ci parla di grossi trambusti in amore. Se poi lei decidesse di trascorrere il suo compleanno a qualche centinaio di chilometri più a ovest, allora metteremmo Saturno in 8^ ben lontano dalla VII^ e quindi avremmo un anno decisamente migliore.

mercoledì 13 settembre 2017

Gli aspetti composti.



Chiedo scusa per l'assenza ma come ben sapete sto lavorando su più fronti: tra la relizzazione di video didattici su youtube, la realizzazione del mio libro sulle patologie psichiatriche lette secondo l'astrologia, e tra la realizzazione di video per la mia pagina Facebook, ho abbandonato un po' il mio blog. Ma presto tornerò a rispondere alle vostre domande. 

Oggi, ma brevemente, parlerò degli aspetti composti. 
Si tratta di configurazioni geometriche realizzate dalle varie posizioni planetarie in un cielo di nascita. 

Facciamo alcuni esempi: 
Quando tre pianeti sono posti a crica 120 gradi di distanza l'uno dall'altro allora si genera una figura a triangolo che si chiama GRANDE TRIGONO. Gli antichi Babilonesi sapevano bene che la congiunzione tra Giove e Saturno avviene in punti dello zodiaco che nel corso degli anni disegnano un grande triangolo nello zodiaco; ed era considerato un po' un fattore di determinante importanza per calcolare i grandi cicli astrologici. In un tema natale, quando tre pianeti sono posti in maniera tale da creare questa figura geometrica allora si dice che hanno un grande trigono di Fuoco o di Terra o di Acqua o di Aria a seconda dell'elemento in cui si trovano i tre pianeti. Io per esempio ho nel mio tema di nascita un grande trigono di fuoco perché i pianeti sono posti nei tre segni di fuoco: Ariete, Leone, Sagittario. Pare che questo aspetto composto rappresenti energie che scorrono in maniera armonica e che spingono alla creatività ma pure alla pigrizia.

 Quando abbiamo un pianeta che si trova in quadratura rispetto a due pianeti in opposizione, allora si genera un altro tipo di triangolo. Questo aspetto si chiama QUADRATO A T. La tradizione americana associa molta importanza al pianeta FOCALE, cioè a quel corpo celeste su cui si scarica il potere energetico dell'aspetto composto. In questo caso il pianeta focale è Mercurio che è il vertice di questo triangolo, ossia di questo quadrato a t. Si tratta di un punto nevraligico del tema di nascita e il pianeta focale indica sempre la valvola di sfogo di una tensione.
 Abbiamo un'altra figura geometrica a forma di triangolo denominata GRAN SESTILE e si realizza quando abbiamo un pianeta che fa sestile a due pianeti in trigono. In questo caso l'effetto sarebbe più blando di quello che si realizzerebbe con un GRANDE TRIGONO.
Un'altra forma geometrica a triangolo si chiama YOD o "dito di Dio". Si genera quando abbiamo due pianeti in sestile che creano rispettivamente un quinconce con un terzo pianeta. La letteratura astrologica americana fantastica molto sul potere energetico di questo aspetto indicando un potenziale realizzativo straordinario. In questo caso abbiamo un sestile tra Sole e Saturno che lanciano due quinconce alla Luna, pianeta focale di questa configurazione.
 Questa figura geometrica a forma di quadrato, invece si chiama GRAN QUADRATO o GRANDE CROCE. Si crea quando abbiamo due coppie di pianeti in opposizione che a loro volta lanciano delle quadrature all'altra coppia. In questo caso non vi è alcun pianeta focale, o potremmo dire che tutti e 4 sono focali perché rappresentano il vertice della configurazione.
 Esistono moltre altre configurazioni, molte altre figure di aspetti composti, ma le principali sono queste. Come dicevo prima,  è la letteratura astrologica americana ad essersi sbizzarrita sui significati pratici di queste configurazioni. 

Io spenderò poche parole. Nella pratica della lettura dei temi di nascita faccio a meno di usare queste informazioni perché non le ritengo abbastanza utili e determinanti. Per esempio se dobbiamo considerare che io ho Mercurio come pianeta focale del QUADRATO A T, e che esso sia la valvola di sfogo delle forti tensioni che albergano in me, io non sono affatto d'accordo. Le mie tensioni, invece sono scaricate in altri ambiti, non nella 5^ Casa. Perciò escluderei immediatamente l'affidabilità di certe indicazioni. Sia ben chiaro che a seconda dei punti di vista Mercurio potrebbe essere importante; ma non nel senso in cui dice la tradizione americana. Anche Plutone, nel mio TN, sarebbe la valvola di sfogo di un GRAN SESTILE; ma anche in questo caso non credo di poter dare tutto questo interesse a tal pianeta. 

Pensare che il pianeta focale di una configurazione geometrica sia più importante degli altri perché funge da valvola di sfogo, secondo me è fuorviante e non corrisponde con la mia esperienza pratica. Ciò non toglie che rinomati colleghi possano utilizzare tali configurazioni con grande soddisfazione e successo. 
Consiglio comunque di approfondire sempre lo studio di tutti gli autori più importanti e poi di farsi un'idea delle cose che piacciono di più e funzionano meglio. D'altronde è quello che fanno tutti.

Io non consiglio di abbandonare l'interesse per queste configurazioni, ma direi solo di rivederle attraverso una lente prospettica diversa. Per esempio, nella determinazione dei significati farei un salto indietro nel passato andando a rivisitare gli insegnamenti dei pitagorici e degli antichi Babilonesi.

I Greci esperti di geometria associavano un valore qualitativo ai numeri e alle forme. Per esempio le congiunzioni tra Sole e Venere disegnano nel cielo, nel corso degli anni, una figura geoemtrica a forma di pentagono. Potremmo perciò dare rilevanza anche agli aspetti astrologici di 72 gradi, il famoso quintile. E a questo aspetto, dunque, associeremmo il valore astrologico della relazione positiva tra Sole e Venere. Per il trigono dovremmo attribuire un valore legato alla congiunzione Giove Saturno.  Insomma io sono per l'evoluzione e per la ridefinizione di nozioni provenienti dal passato per renderle migliori, più funzionali ed efficaci. Insomma il mio intento è quello della revisione di tutto. 

In fin dei conti, pensare che tutto sia preciso ed efficace così com'è senza pensare che si possa migliorare, per me significherebbe accontentarsi. E io non mi accontento mai. Chi si accontenta gode, ma chi non si accontenta... evolve. 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CONSIGLIO PER CHI STA COMINCIANDO A STUDIARE ASTROLOGIA. 
Esistono diversi siti che permettono di calcolare online il proprio tema natale. Tra di essi c'è astro.com che permette di calcolare anche grafici di altro tipo.
Però presenta un grande e grave difetto: gli aspetti tra i pianeti sono davvero esagerati. Per fare un esempio, mentre l'aspetto di quadratura dovrebbe essere massimo di sei gradi, astro.com calcola quadratura anche fino a 10 gradi! Qualcosa di totalmente inconcepibile e assurdo. Perciò io consiglierei di non considerare affatto gli aspetti tra i pianeti. Però esiste la possibilità di restringere le orbite a proprio piacimento. Esiste un'impostazione che permette di restringere o allargare le orbite degli aspetti. Io per esempio applico sempre un 65% e non mi calcola più quadrature, trigoni sestili che in realtà non esistono. Questo significa che ogni aspetto potrà avere un'ampiezza massima di 6,5 gradi d'orbita. Un trigono che ne richiede 8, per esempio non sarebbe segnato. Così come un'opposizione. In questo caso nel grafico non comparirebbe un aspetto che invece esiste. Perciò sarebbe sempre meglio disporre di un programma che consenta di settare le orbite a proprio piacimento e di decidere quanto assegnare al trigono, quanto alla quadratura etc. etc.. Astro.com, perciò, si rivela totalmente inutile per calcolare gli aspetti tra i pianeti. È molto importante quel che vi sto dicendo perché chiunque stia cominciando a studiare astrologia e cerca online i grafici di personaggi famosi potrebbe vedere un grafico completamente fuorviante per via delle orbite totalmente sballate. Se utilizzate grafici errati è più facile fare osservazioni errate e farsi idee totalmente sbagliate dei casi analizzati. Conosco astrologi o simpatizzanti tali che non si sono accorti di questo problema e perciò leggono grafici errati senza saperlo. Un piccolo consiglio per un grandissimo aiuto. Spero di esser stato utile! Un abbraccio a tutti.